Come da Manifesto degli Studi, è previsto l’ESONERO delle tasse per i seguenti studenti:

1) Riduzione della contribuzione

È prevista per la generalità degli studenti in relazione alla fascia di reddito e di merito, come
specificato nella precedente sezione Tasse e contributi universitari. Sono esclusi dalla riduzione dei
contributi gli studenti che ottengano l’abbreviazione del percorso formativo (seconda laurea e
contestuale richiesta di iscrizione con riconoscimento di CFU).
2) Studenti diversamente abili

Sono previste specifiche forme di esonero totale o parziale dal pagamento di tasse e/o contributi per
gli studenti diversamente abili sia con grado di invalidità pari o superiore al 66%, sia con invalidità
compresa tra il 31 e il 65%.
Gli studenti con un’invalidità riconosciuta pari o superiore al 66% sono esonerati dal pagamento di
tasse e contributi.
Gli studenti con invalidità compresa tra il 31% e il 65% beneficiano di un esonero parziale sulla
tassa d’iscrizione con applicazione lineare fino a azzeramento della stessa per percentuali maggiori
o uguali al 65%.”

3) Studenti che si immatricolano con voto di diploma di scuola superiore pari a 100/100

Gli studenti che si immatricolino a corsi di Laurea triennale o al corso di Laurea magistrale a ciclo
unico, se in possesso di voto di scuola secondaria superiore con punteggio pari a 100/100, non
saranno tenuti al versamento di tasse e contributi all’atto della immatricolazione.

4) Studenti figli di mutilati ed invalidi civili in disagiata condizione economica e figli di titolari
di pensione di inabilità – art. 30 L. 118/71.
Ai mutilati ed invalidi civili che appartengono a famiglie di disagiata condizione economica e che
abbiano subìto una diminuzione superiore ai due terzi della capacità lavorativa ed ai figli dei
beneficiari della pensione di inabilità, è concessa, previa presentazione di apposita istanza,
l’esenzione dalle tasse scolastiche e universitarie e da ogni altra imposta, analogamente agli esoneri
previsti per gli orfani di guerra, ciechi civili, i mutilati ed invalidi di guerra, di lavoro, di servizio e i
loro figli.
L’istanza va presentata all’Ufficio Diritto allo Studio, corredata di dichiarazione ISEEU del
richiedente il beneficio e della certificazione INPS attestante la titolarità della pensione di inabilità,
entro il 15 ottobre 2014.

E’ inoltre previsto il RIMBORSO delle tasse per i seguenti studenti:

1) Studenti che partecipano ai concorsi ADISU

  • -Gli studenti immatricolati ad un corso di studio che partecipano ai concorsi ADISU dovranno pagare temporaneamente con apposita distinta bancaria le tasse di iscrizione, specificando nella domanda on-line d’immatricolazione di aver avanzato domanda di fruizione dei benefici ADISU. Dovranno effettuare nei termini stabiliti anche il versamento della seconda e della terza rata. Gli studenti che presentino i requisiti di eleggibilità per il conseguimento della borsa di studio ADISU, otterranno il rimborso della prima, della seconda e della terza rata entro 90 giorni dal ricevimento della graduatoria definitiva di merito.
  • Gli studenti iscritti ad anni di corso successivi al primo che partecipano ai concorsi ADISU,dovranno pagare temporaneamente con apposita distinta bancaria le tasse di iscrizione, specificandonella domanda on-line d’iscrizione di aver avanzato domanda di fruizione dei benefici ADISU. Dovranno effettuare nei termini stabiliti anche il versamento della seconda e della terza rata.  Il pagamento della seconda e terza rata potrà essere annullato qualora l’Agenzia per il Diritto allo Studio provveda ad inviare prima delle scadenze previste per i suddetti pagamenti, la graduatoria definitiva di merito e, fermo restando, il diritto al rimborso per la prima rata. Gli studenti che presentino i requisiti di eleggibilità per il conseguimento della borsa di studio ADISU, otterranno il rimborso delle rate già versate entro 90 giorni dal ricevimento della stessa graduatoria. Gli studenti che siano risultati esclusi dai benefici dovranno regolarizzare la propria posizione amministrativa stampando la distinta di versamento dei contributi dovuti, che dovrà essere pagata entro il 30/06/2015 senza aggravio di mora.

2) Studenti beneficiari di borse di incentivazione alla frequenza

Gli studenti beneficiari di borse di incentivazione alla frequenzaerogate dall’Università del Salento otterranno il rimborso di tasse e contributi versati per l’iscrizione.

3) Studenti dei corsi di laurea in Fisica, Matematica, Matematica applicata e Matematica Informatica

Possono ottenere il rimborso totale o parziale dei contributi versat tenuto conto dell’ammontare del finanziamento ministeriale.

4) Studenti che conseguono il titolo nella durata normale del corso di studio.

Gli studenti che nell’anno accademico 2014/15 conseguono il titolo finale nella durata normale del
corso di studio con votazione di 110/110 e lode possono ottenere, previa presentazione di apposita
istanza, il rimborso delle tasse e dei contributi versati per l’iscrizione allo stesso anno accademico.
L’istanza va presentata, sotto pena di decadenza, entro l’anno solare successivo decorrente dalla
data di conseguimento del titolo.

5) Casi di esonero/rimborso proposti dalla Commissione Diritto allo Studio.

La Commissione Diritto allo Studio, nei limiti di stanziamento assegnati nel bilancio di Ateneo, può
proporre, ad istanza motivata dello studente, esoneri o rimborsi, totali o parziali, dalla contribuzione
universitaria nei casi di situazioni di grave disagio economico-familiare, sopravenute.
La Commissione, sempre nei limiti di stanziamento assegnati nel bilancio di Ateneo, può proporre
esoneri dal pagamento di tasse e contributi universitari per gli studenti con i genitori in cassa
integrazione e che abbiano un ISEE inferiore a € 17.000,00.
In ogni caso gli esoneri/rimborsi possono essere concessi, al massimo, per le tasse e/o per i
contributi universitari riferiti all’anno accademico in corso ed a quello precedente.
Gli studenti possono avanzare istanza alla Commissione succitata se ricorrono le seguenti
condizioni:

  •  essere iscritti all’Università del Salento entro il III anno F.C. o, se oltre il III F.C., con unnumero di esami da sostenere non superiore a 3, esclusa la prova finale;
  • non usufruire per l’anno accademico in corso di borse di studio erogate dall’Università delSalento o da altri enti;
  • non avere già ottenuto dalla Commissione alcun altro beneficio allo stesso titolo;

In ogni caso gli esoneri/rimborsi possono essere concessi, al massimo, per le tasse e/o per i
contributi universitari riferiti per l’anno accademico in corso e quello precedente.

Per accedere agli interventi della Commissione Diritto allo Studio dovrà essere allegata
all’istanza:
o documentazione ISEE/ISEU;
o copia del libretto universitario;
o altra documentazione utile a comprovare l’evento sopravvenuto, fonte del disagio;
o altra eventuale documentazione che l’istante ritenga utile ai fini della valutazione della
Commissione.

Documentazione:

Domanda rimborso tasse

Domanda esonero tasse

Submit a Comment